Physical Address

304 North Cardinal St.
Dorchester Center, MA 02124

Recensione Xiaomi Pro 2 (2022)

Vantaggi
  • Facile e veloce da piegare per l'utilizzo dei mezzi pubblici
  • Controlli facili e opzione di crociera
  • Abbastanza veloce per un uso quotidiano sicuro
  • Caratteristiche di sicurezza migliorate
Contro
  • Coppia ridotta

Controlla il prezzo (Amazon)

Xiaomi ha aggiornato il suo monopattino elettrico M365 Pro come parte della sua nuova gamma di monopattini. Avendo abbandonato del tutto il nome “M365”, il nuovo monopattino si chiama semplicemente Xiaomi Pro 2. Fin qui, tutto chiaro. Ma quali sono le differenze tra l’M365 Pro e il Pro 2? Diamo un’occhiata al monopattino elettrico Xiaomi Pro 2 per scoprirlo.

MediaPrezzi.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it
Come guadagniamo?

Xiaomi Pro 2: Panoramica

Recensione Xiaomi Mi Electric Scooter Pro 2 7

Lo Xiaomi Pro 2 è un monopattino elettrico pieghevole progettato dal gigante tecnologico cinese Xiaomi. È prodotto da Ninebot, che produce anche i propri monopattini elettrici (con il marchio Segway). Come il suo predecessore, il Pro 2 ha un design semplice e pieghevole, un’autonomia di 45 km e una velocità massima di 25 km/h. Vanta inoltre il cruise control, le luci anteriori e posteriori, i freni E-ABS, l’applicazione per il telefono (l’app Mi Home vista sotto) e gli pneumatici. Anche il telaio è sostanzialmente lo stesso dell’M365 Pro (la base è più grande rispetto all’M365 perché batteria stessa è più grande).

Xiaomi Mi Home

L’altezza del manubrio non è regolabile a causa del sistema pieghevole. Viene consegnata in una scatola su misura di colore bianco/nero (con un peso di 19 kg) e richiede una piccola dose di auto-assemblaggio , in quanto è necessario inserire il manubrio e avvitare quattro viti per fissarlo in posizione (tutto ciò per evitare una scatola scomoda per la spedizione). La confezione comprende anche una ruota di scorta.

Xiaomi Pro 2: Il design

Recensione Xiaomi Mi Electric Scooter Pro 2 3

La batteria del monopattino si trova nella base e il telaio è costruito in alluminio. La sensazione è di robustezza e il meccanismo di ripiegamento consente di piegarlo o dispiegarlo in pochi secondi (Xiaomi dichiara tre secondi). La batteria, la robustezza e il costo contenuto (visto che non si paga la fibra di carbonio) lo rendono ragionevolmente pesante, con i suoi 14,2 kg. In poche parole, c’è una correlazione diretta tra l’autonomia di un monopattino e il suo peso. Una differenza rispetto al suo predecessore è che i cavi esterni del Pro 2 sono più ordinati. Sembra ancora un po’ strano che ci sia bisogno di cavi esterni, ma il problema è stato in qualche modo risolto.

Il display del Pro 2 è lo stesso dell’M365 Pro: mostra la velocità, il livello della batteria e la modalità (Standard, Pedonale o Sport). La modalità Pedestrian limita la velocità a 5 km all’ora (cioè la velocità a piedi). La modalità Standard limita la velocità a 20 km/h, il che significa che per raggiungere la velocità massima (25 km/h) bisogna essere in modalità Sport.

L’acceleratore è un pulsante sul manubrio destro, mentre sul lato sinistro è presente un freno simile a quello di una bicicletta, insieme a un campanello un po’ superfluo (che non può essere rimosso se si vuole ripiegare il Pro 2). Nella parte anteriore del manubrio è integrata una potente luce a LED per la guida notturna o per lo spreco di energia alla luce del giorno. Alcuni si sono lamentati dell’eccessiva luminosità di questa luce sullo Xiaomi, ma io non sono d’accordo.

Come per l’M365 Pro, il Pro 2 si distingue dai monopattini Xiaomi meno potenti per la presenza di un anello rosso sulla ruota anteriore. Il Pro 2 si distingue dall’M365 Pro per i riflettori gialli presenti sulla nuova gamma di monopattini Xiaomi. Non è chiaro se i catarifrangenti gialli siano un’esclusiva delle versioni UE (dato che la prima versione cinese dell’1S ne aveva ancora di rossi).

In sella allo Xiaomi Pro 2

Recensione Xiaomi Mi Electric Scooter Pro 2 8

Come l’M365 Pro, il Pro 2 è ben bilanciato e facile da controllare (a patto di non fare curve strette). Se non siete abituati a guidare monopattini o skateboard, la prima volta che salite su un e-scooter sarà probabilmente un po’ snervante (io ero molto nervoso la prima volta che ne ho noleggiato uno a Parigi nell’estate del 2018). La maggior parte delle persone perde rapidamente la trepidazione iniziale. Grazie al baricentro basso, accelerare e frenare è facile ed efficace. Un problema che ho riscontrato guidando la mia M365 personale è che la manopola destra del manubrio può essere spinta verso l’acceleratore, il che significa che l’acceleratore potrebbe non alzarsi automaticamente quando viene rilasciato.

Le gomme Xiaomi hanno un diametro di 8,5 pollici e sono degli pneumatici. L’idea è che pneumatici riempiti d’aria rendano la guida più fluida. Tuttavia, non ci sono sospensioni, quindi si tratta di un compromesso tra le due opzioni. La guida è effettivamente fluida se il terreno è ragionevolmente pianeggiante. Ho guidato i monopattini Xiaomi e Segway a Città del Messico, dove le riparazioni stradali sono in fondo alla lista delle cose da fare, e ho scoperto che, se si evitano le buche più grandi e si assume una posizione di guida comoda, la maggior parte delle strade può essere percorsa comodamente. Ma affrontate i ciottoli a vostro rischio e pericolo.

Il problema più fastidioso che ho riscontrato con gli Xiaomi è la tendenza a raschiare la parte inferiore dei monopattini sui bordi del marciapiede quando passo dalla strada al marciapiede o viceversa. Si potrebbe obiettare che questo è forse il risultato della mia pigrizia e che semplicemente non lo sollevo abbastanza da terra. Credo che sia un po’ come guidare una limousine con un passo lungo: bisogna esserne consapevoli.

Raccomandiamo sempre di indossare il casco quando si guida un monopattino elettrico. La maggior parte degli infortuni sembra verificarsi quando si incontra una buca (o simili) e le ruote piccole sono effettivamente suscettibili a tali ostacoli.

Xiaomi Pro 2: Batteria

La batteria del Pro 2 ha la stessa capacità e potenza di quella dell’M365 Pro, mantiene la stessa velocità massima di 25 km/h e un’autonomia di 45 km. L’autonomia è abbastanza precisa, ma la velocità massima non viene raggiunta. Il miglioramento della batteria, secondo Xiaomi, è nell’averla resa più sottile e nel consentire un tempo di ricarica più rapido (8 ore) e una durata complessiva maggiore (che forse è più importante). Vale la pena notare che una volta che il livello della batteria scende sotto il 5% anche le prestazioni del monopattino diminuiscono.

Xiaomi Pro 2: Il verdetto

Recensione Xiaomi Mi Electric Scooter Pro 2 0

Come l’M365 Pro, lo Xiaomi Pro 2 è difficile da battere per il suo prezzo, ma si ha l’impressione che Xiaomi avrebbe potuto alzare un po’ di più il tiro: non c’è una grande differenza tra i due (anche se chi ha avuto difficoltà a cambiare le gomme sarà contento dei nuovi pneumatici). Detto questo, è difficile capire quanto sia migliore la durata della batteria e, con il suo prezzo ragionevole e la sua lunga autonomia, il Pro 2 è molto popolare in Italia.

Controlla il prezzo (Amazon)

Questo articolo è stato utile?
No
Liam Ferraro
Liam Ferraro
Articoli: 5

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *